Riposa il lago
riverberi di luna
notte serena

 

 Placido nero
onde si disperdono
salto di rana
 
Guizzo nell’acqua
oscurità sommerge
torna il silenzio

 

Tace l’anima
intenso fruscio d’onda
luna riflette

 

Bagliori argentei
accarezzano le ombre
note nel vento

 

Musica soave
nubi sfiorano il cielo
sentirsi vivi

 

Danza di vita
nei profumi dell’alba
è già mattino

 

Novizia luce
su rive di pensiero
canta felice

 

Voce armoniosa
accarezza l’aurora
eco d’amore

 

Risuona il cuore
rimembrar d’emozioni
carezze vive

 

Sfiorare lieve
su percorsi inviolati
desiderio arde

 

Fuoco d’anima
intreccio di spiriti
contemplazioni

 

Sguardi d’estasi
l’infinito si svela
pace dei sensi

 

Cuore riposa
ciliegi bianchi in fiore
bere tè verde

 

Tazza fumante
ginocchia sul tatami*
scorre la vita

 

Fiume di tempo
verso il rosso tramonto
scende silente

 

Voci d’anima
faticoso incedere
rughe sul volto

 

Pensieri in pieghe
ritorni di emozioni
l’onda riposa

 

Acque chetate
navigar sul destino
dolce approdare

 

Porto di vita
riflettersi d’argento
il lago è quieto

  

Maya & Migratore
  

* Tipica pavimentazione delle abitazioni giapponesi, solitamente composta da intrecci di foglie di riso

Tolti i calzari,
il tokonoma* chiama.
È l’ora del tè.
 
Prosit di porcellane
in dialoghi di sguardi.
 
 
*letteralmente, il posto della Bellezza: in Giappone, ogni stanza ha un’alcova riservata ad una o più cose belle – una pittura, una poesia tracciata in delicati geroglifici, una scultura antica, un vaso – ed a qualche fiore sapientemente disposto. […] Il posto d’onore che spetta all’ospite è quello dinanzi al tokonoma; non di faccia, ma di schiena; il posto cioè in cui l’ospite appaia ai commensali come incorniciato dall’alcova sacra del Bello (da “Ore Giapponesi”, di Fosco Maraini).
Vedi anche questo link.
 
 

Tempio di Kyoto
Buio per l’Otsukimi*
Sizigia** in cielo
 
 
* Letteralmente "guardare la luna", è la Festa della Contemplazione della Luna. Vedi questo link!
** La posizione della Luna in corrispondenza del plenilunio; indica il momento e il punto in cui la Luna si trova in opposizione o in congiunzione con il Sole (Luna nuova e Luna piena).
 

Bevendo nihonshu*
aromi di emozioni
trascorse vite

*nihonshu: è il "vino giapponese", quello più comunemente chiamato Sake in Occidente. In realtà la parola Sake indica solo una "bevanda alcolica", mentre in giappone è conosciuto come nihonshu.

Sul monte Fuji
Neve e steli di kiku*
Momijigari**
 
 
*crisantemo
**"caccia alle foglie rosse"( di acero = momiji).
In Giappone si attendono l’autunno ed i suoi colori con emozione e voglia di goderne il meraviglioso spettacolo naturale. Particolarmente apprezzato è il momiji, l’acero con le sue belle foglie che si tingono di un rosso acceso.
E così in autunno si parte per il momijigari!

 

Bimbi in kimono
Ricevon chitoseame*
Vola alta la grù       
 
 
 
*千歳飴: la ‘caramella dei 1000 anni’, che viene donata ai bambini durante la festa di Shichigosan (vedi link), una bacchetta di zucchero bianca e rossa che, come indica il suo nome, come simboleggia la sua lunghezza e come confermano la gru e la tartaruga spesso disegnate sulla confezione (entrambe simboli di lunga vita), vuole essere un augurio per una vita lunga e sana.