Mare d'inverno

Alba di pietra
all’orizzonte trema.
Mare d’inverno.

Mani e piedi di ghiaccio
in attesa sul molo.

EF

Annunci

Japanese

Ieri ho preso un buon cocktail di cui non avevo mai sentito parlare, una bella mazzata che entrata subito in circolo. Non so se lo fanno dappertutto così, solitamente ogni cocktail ha la sua ricetta intoccabile, ma si sa che in alcuni locali possono scegliere di farci una variazione. Comunque, rhum, vodka, gin, triplo secco, succo di ananas e midori sono gli ingredienti del Japanese che ho bevuto all’Albero di Vino ieri sera, un locale nella bella piazza della Consolata di Torino dove alcuni anni fa ho fatto una presentazione accorgendomi, solo il giorno dopo, di non aver pagato la consumazione. Sarà per questo che me l’hanno caricato così tanto? In effetti a leggere le ricette su internet il Japanese non è proprio come quello che ho bevuto io, a parte il midori, che c’è in tutte le versioni. E il colore

cocktail

non era certo questo…