Canto alla luna

Luna che guardi?
volgi il tuo sguardo altrove
lunga è la notte

Forse ora mi  avvolgerò
tra i tuoi raggi lucenti

 

4 thoughts on “Canto alla luna

  1. Evanescente come la coltre di luce che s’addensa sul riflesso di uno stagno… la pelle madida di ogni singola stilla d’argenteo lume che come peplo aderente sovrasta lo spirito di codesta fanciulla, riluce in quel volto oscurato dal bruno manto dei propri crini.

    Bella davvero amoruccio

    Fabry tuo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...