Fiore che sboccia
d’innocenza adornato
Rossori in volto
Tempesta d’emozioni
su nuvole d’avorio

Palpitazioni
la mano tua nella mia
Cuore in subbuglio
Sconosciuti orizzonti
pennellati d’azzurro

Freccia scoccata
dall’arco di Cupido
Morir d’amore
Celestiali melodie
in un bacio rubato

Sorge l’aurora
in un sogno mai spento
Lumi di stelle
E ancora respirano
quei sospiri d’estasi

-Maya-

soffio di drago

tra gabbie di libertà

Ferro lontano.

Risplende il suo viso

spezzata é la spada.

                                           FL