Mani di madre

Mani stringono

– non esiste tempo –

ciò ch’appartiene:

 

sono mani d’amore

sono mani di madre

 

Oggi come  ieri

nei giorni della vita

corsa impetuosa

 

li  vorresti fermare

e fissarli nel cuore

 

Sanno di latte

profumata la pelle

seni di madre

 

nutrono l’esistenza

legami mai dissolti

 

E poi favole

raccontate la sera

baci e sussurri

 

e poi  scende la notte

stagione di ricordi

 

~  Eufemia ~

Onde amaranto

granelli come marmo

rughe di spuma.

Kimono di cascate

sulle rocce suadenti