Tanabata Matsuri 2017

 

Come ogni anno, il 7 luglio si festeggia la “settima notte”, ovvero ricorre la festa di Tanabata, per celebrare il ricongiungimento delle divinità Orihime e Hikoboshi, rappresentanti le stelle Vega e Altair.

Secondo la leggenda i due amanti vennero separati dalla Via Lattea (Ama no gawa) potendosi incontrare solo una volta all’anno, il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare.

In Giappone, è d’uso addobbare strade, usci, case, stanze, tetti con frondose canne di bambù, ornandole di cartigli di cinque colori recanti poesie d’amore, di desiderio e di attesa: i cosiddetti “tanzaku”.

Poiché è credenza comune e molto diffusa che i desideri espressi in poesia nella notte di Tanabata siano destinati a compiersi entro tre anni.

Per far sì che i desideri si avverino, alla fine i tanzaku vengono bruciati.

Su “Ama no gawa”, attacchiamo i nostri tanzaku virtuali praticamente tutto l’anno.

Vi propongo di trascorrere il 7 luglio di quest’anno depositando su queste pagine virtuali i nostri desideri, stavolta adottando i colori della tradizione nel testo o nelle immagini:

ROSA=AMORE BIANCO=PACE AZZURRO=PROTEZIONE
GIALLO=DENARO VERDE=SPERANZA ROSSO=PASSIONE

Visto che ho postato solo oggi e che si festeggia questa notte e domani, pensavo di prolungarla fino al 10, in modo da poter postare più desideri, quindi festeggeremo dal 7 al 10 luglio!

Oltretutto, domani parto e sarò lontana dal computer per alcuni giorni, quindi chi può posti in autonomia, per favore.

Ricordo che i tanzaku pubblicati in questi giorni, saranno inclusi in un e-book, insieme a quelli postati sul blog “Memoria di una geisha”, come per l’evento Mother’s Day.

Quindi, cari haijin, “stelle” della nostra Via Lattea, accorrete numerosi e che ogni nostro desiderio venga esaudito!

NB: tag da usare “-tanabata”.

Elisa Allo

tanabata-full-234411