Aurora

Corrono attimi
e riflessi solari
toccano il volto

Di fronte al sole
rapido fugge il tempo:
eterno fluire.

Doma l’Aurora
il suo fulgido carro,
sciolte le briglie.

Meste lacrime
concesse alla tenue alba:
quale rugiada.

Primo il saluto
alla sorella Luna:
è un nuovo giorno.

Possa l’aurora
illuminare di alba
sogni di amanti


**


Eufemia&Tetractys

Oro di Samarcanda – Ispirata ai 17 haiku di J. Luis Borges

Incastonato

oro di Samarcanda,

rosso rubino

 

Prigioniero d’una eco

fra lanterne d’Oriente

 

Questa è la mano

che talvolta toccava

i tuoi capelli.

 

Queste sono le mani

d’una schiava che ti amò

 

Schiava di Persia

sulla via della seta

persa d’amore

 

Dove son le tue mani?

dove…mio prigioniero?

 

E’ un impero

questa luce che muore

o una lucciola?

 

davvero tu m’amasti

o son misera illusa?


Samarcanda (Samarqand o Самарқанд sia in uzbeko che nella lingua russa, in persiano سمرقند ) (popolazione 412.300 nel 2005) è la terza città per dimensioni in Uzbekistan e la capitale della Provincia di Samarcanda. La città è per lo più conosciuta per essere nel mezzo della Via della seta nel percorso tra la Cina e l’occidente.

EufemiaG&IrinaP

*renga dei sogni e delle stagioni**

 

sotto la neve

il vecchio acero rosso

lacrima sangue

 

al calore del fuoco

prendono vita i sogni

 

morì l’inverno

tra fiamme di passione

sciolta è la neve

 

su petali di ghiaccio

nell’alba d’un mattino

 

svaniti i sogni

con le lingue di fuoco

ora è il dio sole

 

a scaldar la mia pelle

nell’oro dell’estate

 

nella memoria

resta solo un ricordo:

rami di neve

 

abbracciano l’azzurro

d’una nuova stagione

 

 

Enri & Eufermia

 

 

Aurora

 

Nastri di seta

adornano le chiome

mosse  dal vento

 

Corrono attimi

e riflessi solari

toccano il volto

 

di fronte al sole

rapido fugge il vento

eterno fluire.

 

Doma l’Aurora

il suo fulgido carro,

sciolte le briglie.

 

Dardi di luce

dona al genere umano

con rosee dita.

 

Meste lacrime

concesse alla tenue alba

quale rugiada.

 

Primo il saluto

alla sorella Luna:

è un nuovo giorno.

~ EufemiaG&Tetractys ~

Faramir, figlio di Gondor – 4 Mani

Sulle note di A New Day By Céline Dion


                   Giovane erede

                   di un padre scellerato

                  senza orgoglio

 

                  Forte nel tuo valore

                  dal cuore generoso

 

                  Sette le stelle

                che fulgide brillano

                  luce  di Gondor

 

                 rischiarano sentieri

                 tracciati dal destino


Edera83&EufemiaG