Tanabata Matsuri 2017

 

Come ogni anno, il 7 luglio si festeggia la “settima notte”, ovvero ricorre la festa di Tanabata, per celebrare il ricongiungimento delle divinità Orihime e Hikoboshi, rappresentanti le stelle Vega e Altair.

Secondo la leggenda i due amanti vennero separati dalla Via Lattea (Ama no gawa) potendosi incontrare solo una volta all’anno, il settimo giorno del settimo mese lunare del calendario lunisolare.

In Giappone, è d’uso addobbare strade, usci, case, stanze, tetti con frondose canne di bambù, ornandole di cartigli di cinque colori recanti poesie d’amore, di desiderio e di attesa: i cosiddetti “tanzaku”.

Poiché è credenza comune e molto diffusa che i desideri espressi in poesia nella notte di Tanabata siano destinati a compiersi entro tre anni.

Per far sì che i desideri si avverino, alla fine i tanzaku vengono bruciati.

Su “Ama no gawa”, attacchiamo i nostri tanzaku virtuali praticamente tutto l’anno.

Vi propongo di trascorrere il 7 luglio di quest’anno depositando su queste pagine virtuali i nostri desideri, stavolta adottando i colori della tradizione nel testo o nelle immagini:

ROSA=AMORE BIANCO=PACE AZZURRO=PROTEZIONE
GIALLO=DENARO VERDE=SPERANZA ROSSO=PASSIONE

Visto che ho postato solo oggi e che si festeggia questa notte e domani, pensavo di prolungarla fino al 10, in modo da poter postare più desideri, quindi festeggeremo dal 7 al 10 luglio!

Oltretutto, domani parto e sarò lontana dal computer per alcuni giorni, quindi chi può posti in autonomia, per favore.

Ricordo che i tanzaku pubblicati in questi giorni, saranno inclusi in un e-book, insieme a quelli postati sul blog “Memoria di una geisha”, come per l’evento Mother’s Day.

Quindi, cari haijin, “stelle” della nostra Via Lattea, accorrete numerosi e che ogni nostro desiderio venga esaudito!

NB: tag da usare “-tanabata”.

Elisa Allo

tanabata-full-234411

Quindi, si brucino virtualmente i tanzaku!

Tanabata by AnHellica (Deviantart)

 Fiume d’argento

Tessitrice e Mandriano

ha ricongiunto

Fugace notte

un altro anno li aspetta

senza poesia

Sospiri e attesa…

di tanzaku e origami

scenda il sipario

E falò sia.

Un desiderio alfine?

Tutto si avveri!

Image for

Grazie a tutti gli haijin per i bellissimi tanzaku.

Vi auguro che ogni vostro sogno diventi realtà…

All’anno prossimo!

 

Etain

Tanabata Matsuri 2011

tanabata1.jpg

 Settima notte:

si rinnova l’incanto

del Tanabata

 

Come ogni anno, il 7 luglio si festeggia la settima notte”, ovvero ricorrerà la festa di Tanabata, corrispondente all’incontro delle stelle Altair e Vega nell’emisfero boreale, come ricorderete da questo post: Tanabata: La via lattea e l’incontro di due stelle.

Vi riassumo in breve…

In Giappone, è d’uso addobbare strade, usci, case, stanze, tetti con frondose canne di bambù, ornandole di cartigli di cinque colori recanti poesie d’amore, di desiderio e di attesa: i cosiddetti “tanzaku”. Poiché è credenza comune e molto diffusa che i desideri espressi in poesia nella notte di Tanabata siano destinati a compiersi entro tre anni.

Per far sì che i desideri si avverino, alla fine i tanzaku vengono bruciati.

Su “Ama no gawa”, attacchiamo i nostri tanzaku virtuali praticamente tutto l’anno.

Vi propongo di trascorrere la notte del 7 luglio di quest’anno depositando su queste pagine virtuali i nostri desideri, stavolta adottando i colori della tradizione nel testo o nelle immagini:

ROSA=AMORE BIANCO=PACE AZZURRO=PROTEZIONE
GIALLO=DENARO VERDE=SPERANZA ROSSO=PASSIONE

Visto che ho postato solo oggi e che la festa sarà domani, pensavo di prolungarla fino al 9, in modo da poter postare più desideri, quindi festeggeremo dal 7 al 9 luglio!

Quindi, cari haijin, “stelle” della nostra via lattea, accorrete numerosi e che ogni nostro desiderio venga esaudito!

  NB: tag “-tanabata“.

Etain

Il nostro omaggio poetico al Giappone – Il video di Autori Vari

Cliccate sull'immagine per vedere il film e spegnere il mini player a destra del blog

 

Hanno partecipato

Arashisei – Etain – Eufemia – Flavia – Francesca – Giovanni – Jalesh – Lucia – Massimo -RaggioLuminoso – Ruben – Rosemary – Tetractys – Verdefronda –

 Video realizzato da Eufemia
per il multiblog "Memorie di una Geisha".

Grazie Eufemia!

Tanabata Matsuri: inizio!

 

[Spegnete il mediaplayer della colonna destra prima di accendere il video]

E’ con grande gioia che inizio la nostra piccola festa di Tanabata, con la luna piena che ci fa compagnia nel cielo e con questa canzone dedicata ai bambini giapponesi, che vivono sempre questa ricorrenza con letizia. Ieri sera ho avuto il piacere di vivere Tanabata dal vivo, in un ristorante giapponese: ho scritto i miei tanzaku colorati e li ho personalmente appesi ai rami di bamboo. E’ stato molto suggestivo! Ecco la locandina:

Spero di riuscire a ricreare quell’atmosfera anche qui, in questo piccolo angolo di web dove, mi auguro, prendano vita i nostri sogni. Da questo momento fino alla mezzanotte di domani chiudete gli occhi, esprimete un desiderio, trasponetelo in versi e… che Orihime e Kengyu siano con noi, ospiti del nostro "fiume celeste".

Buon Tanabata a tutti!!!

Tanabata Matsuri

 Immagine di Yoko Shibata

Ama no gawa

Nella notte di luglio

È Tanabata

 

 

Chi di voi ricorda la leggenda da cui ha tratto ispirazione questo blog?

Come, come… avete perso la memoria?

Allora ci penso io a rinfrescarvela, invitandovi a leggere il nostro primo post: Tanabata: La via lattea e l’incontro di due stelle.

Fatto?

Quindi adesso ricorderete che a breve sarà la “settima notte”, ovvero in Giappone ricorrerà la festa di Tanabata (七夕), corrispondente all’incontro delle stelle Altair e Vega nell’emisfero boreale.

I festeggiamenti ricorrono la notte del 7 luglio, che è ormai alle porte, conservando intatto l’incanto misterioso e romantico della leggenda.

Decorazione principale della festa sono frondose canne di bambù sistemate un po’ ovunque, per strada, davanti alle case, lungo le gronde dei tetti, sugli usci e nelle stanze. Esse vengono ornate di cartigli di cinque colori recanti poesie d’amore, di desiderio e di attesa: i cosiddetti “tanzaku”. Poiché è credenza comune e molto diffusa che i desideri espressi in poesia nella notte di Tanabata siano destinati a compiersi entro tre anni. Per far sì che i desideri si avverino, alla fine i tanzaku vengono bruciati.

Qui, su “Ama no gawa”, nei nostri quasi 3 anni di creatività non abbiamo mai festeggiato, visto che noi attacchiamo i nostri tanzaku praticamente tutto l’anno.

Così vi propongo di trascorrere la notte del 7 luglio di quest’anno depositando su queste pagine virtuali i nostri desideri, stavolta adottando i colori della tradizione nel testo o nelle immagini:

 

ROSA=AMORE BIANCO=PACE AZZURRO=PROTEZIONE
GIALLO=DENARO VERDE=SPERANZA ROSSO=PASSIONE

Allora, amici haijin, alziamo lo sguardo al cielo e partecipiamo anche noi alla gioia dell’atteso incontro di Orihime e Kengyu attraverso il “nostro” fiume celeste, qui rappresentato emblematicamente da tutti noi, “stelle” di Ama no gawa.

Che ogni nostro desiderio venga esaudito.

NB: tag "-tanabata".

 

Etain

Tanabata Myth by *Punchinello-Punch