Nuovo e-book, vecchia iniziativa…

Salve a tutti!

Immagino che mi abbiate data per dispersa… Purtroppo, questo per me è un brutto periodo, ma a volte proprio le brutture ci spingono a ritagliarci uno spazio privato in cui dedicarci a cose che ci aiutino a non pensare troppo. Beh, per me è così.

Avevo da tempo pronta una bozza di questo e-book, da quasi un anno, a dire il vero. Forse non è ancora ultimato, o poteva ancora essere perfezionato, ma per ora accontentatevi: è comunque il frutto delle nostre creatività intrecciate e unite in un’unica voce.

Se lo stile è imperfetto, il contenuto è inimitabile.

Se avete problemi con il download, fatemelo sapere.

Buona lettura!

Poetiamo ancora insieme!

Da questo momento in poi – fino alle 23.59 di giovedì 24 gennaio – parte questo nuovo esperimento tra haijin!

 

Cliccando sul banner di inizio (quello sopra) potrete leggere le regole del nostro gioco, che vi riepilogo in pochi punti:

 

1. Partendo da un’haiga-incipit dobbiamo creare una catena di haiku in cui ciascuna strofa deve richiamare solo quella precedente, riallacciandosi ad un verso dell’haiku antecedente mediante una parola, un concetto o contenuto, o riprendendo persino l’intero verso.

 

2. Posteremo gli haiku correlati solo sotto forma di commenti a questo post, rispettando rigorosamente la metrica classica dell’haiku 5-7-5.

 

3. Tutti quelli che vogliono partecipare, possono postare anche più di un haiku, ma non più di 2 haiku al giorno per uno.

 

4. I commenti non attinenti, per comodità, verranno depennati (I’m sorry), quindi se volete lasciare dei commenti fatelo magari nei post precedenti oppure inviateci una mail.

 

5. Non postiamo altro durante le 4 giornate preposte, in modo da concentrarci su questo gioco.

 

Qui di seguito trovate la foto gentilmente offerta da Manuela cui è stato associato un famoso haiku di Kobayashi Issa – considerato il terzo grande autore di haiku dopo Matsuo Bashō e Yosa Buson -, che farà da incipit al nostro renga di gruppo:

 

E ora lasciamo andare l’ispirazione…

 

VIA!!!

Sperimentazioni di inizio anno!

 
Ebbene sì, rieccoci qui ad inaugurare il nuovo anno con un altro Renga di Gruppo!
 
Ormai tutti noi sappiamo cos’è un renga: nello specifico dovremo creare una catena di haiku in cui ciascuna strofa deve richiamare solo quella precedente, come abbiamo fatto nella prima edizione.
Questa volta l’incipit sarà dato da un haiku di un autore famoso cui assocerò un’immagine. Entrambe saranno rese note nel post che darà il via alla concatenazione di haiku.
L’iniziativa si avvarrà della collaborazione di una blogger amica che ci consentirà l’uso di una sua foto e a cui dobbiamo la creazione del banner in tema invernale che possiamo ammirare sopra.
Grazie mille per la tua disponibilità Manuela!
 
"SOTTO L’ALBERO 2" durerà 4 giorni, a partire dalle 00.01 di lunedì 21 gennaio fino alle 23.59 di giovedì 24 gennaio inizieremo la maratona di haiku correlati che posteremo sotto forma di commenti al post di partenza.
 
Ognuno di noi può postare anche più di un haiku, ma non più di 2 al giorno!
Il risultato finale darà vita ad una creazione unica a più mani, a prescindere dalla lunghezza.
 
Ovviamente, chiederò a tutti di non postare altro durante le 4 giornate scelte, in modo da concentrarci su questo gioco.
Possono partecipare tutti coloro che lo desiderano lasciando il proprio commento al post di partenza, purché adottino la metrica classica dell’haiku 5-7-5.
Il commenti non attinenti, per comodità, verranno depennati, per non interrompere la catena poetica.
Chi lo desidera, potrà pubblicizzare l’iniziativa anche sul proprio blog personale.
 
Partecipiamo numerosi e, come sempre, divertiamoci!!!  
 La vostra Anfitriona 

Pronti a giocare insieme?

Da questo momento in poi – fino alle 23.59 di giovedì 9 novembre – parte questo nostro esperimento tra haijin!

Cliccando sul banner di inizio (quello sopra) potrete leggere le regole del nostro gioco, che vi riepilogo in pochi punti:

1. Partendo da un’immagine-incipit dobbiamo creare una catena di haiku in cui ciascuna strofa deve richiamare solo quella precedente, meccanismo simile a quello delle scatole cinesi.

2. Posteremo gli haiku correlati solo sotto forma di commenti a questo post, rispettando la metrica classica dell’haiku 5-7-5.

3. Tutti quelli che vogliono partecipare, possono postare anche più di un haiku, ma non più di 2 haiku al giorno per uno!

4. Il commenti non attinenti, per comodità, verranno depennati (I’m sorry), quindi se volete lasciare dei commenti fatelo magari nei post precedenti oppure inviateci una mail.

5. Non postiamo altro durante le 4 giornate preposte, in modo da concentrarci su questo gioco.

Ecco a voi l’immagine che farà da incipit al nostro renga di gruppo (cliccate sull’immagine per vederla a grandezza naturale!):

E ora… VIA!!!

 

SOTTO L'ALBERO – Renga di Gruppo!

Salve a tutti!

Vi ricordo che a partire dalle 00.01 di lunedì 6 novembre fino alle 23.59 di giovedì 9 novembre, animeremo questo blog con l’iniziativa:

Invito tutti voi a rileggere il post iniziale – al quale ho apportato qualche aggiustamento – e, se potete, a pubblicizzare l’evento con un post sul vostro blog indicando il permalink del post iniziale, in modo da allargare il gruppo di persone coinvolte nel nostro gioco.

La parola d’ordine deve essere DIVERTIMENTO!

Buon Ognissanti a tutti voi!

Poetiamo insieme!

La vostra Anfitriona ha partorito un’idea delirante – forse –, ma divertente.
Avete mai creato una storia con il metodo del brain-storming, vale a dire, inventando personaggi e situazioni in gruppo? O anche una poesia a più mani?
Ebbene, io vi propongo di creare un Renga di Gruppo!
 
Come sapete, il Renga nasce tra XI e il XII sec. alla corte giapponese: si trattava di una sorta di dialogo virtuosistico in versi tra un poeta che componeva la prima strofa ed il suo interlocutore che rispondeva con la seconda. Ad essi si aggiungevano via via altri partecipanti, trasformando il componimento in una “poesia a catena”.
 
Noi dovremo creare una catena di haiku in cui ciascuna strofa deve richiamare solo quella precedente, così da dare un variegato movimento all’interno della composizione. Un meccanismo simile a quello delle scatole cinesi.
Ecco cosa vi propongo, ma con una variante: l’incipit non sarà dato da una strofa scritta da qualcuno in particolare di noi, bensì da un’immagine, che posterò a tempo debito, e da cui prende il nome l’iniziativa.
 
"SOTTO L’ALBERO" durerà 4 giorni, a partire dalle 00.01 di lunedì 6 novembre fino alle 23.59 di giovedì 9 novembre inizieremo una maratona di haiku correlati che posteremo sotto forma di commenti al post di partenza che pubblicherò con l’immagine-incipit.
 
Ognuno di noi può postare anche più di un haiku, ma non più di 2 al giorno!
Il risultato finale sarà poi ri-postato come creazione unica a più mani, a prescindere dalla lunghezza (del resto, gli antichi kusari-renga potevano superare le cento strofe).
 
Ovviamente, sarà bene non postare altro durante le 4 giornate preposte, in modo da concentrarci su questo gioco.
Possono partecipare tutti coloro che lo desiderano lasciando il proprio commento al post di partenza, purché adottino la metrica classica dell’haiku 5-7-5.
Il commenti non attinenti, per comodità, verranno depennati.
Potremmo anche pubblicizzare l’iniziativa sui nostri blog personali.
 
Mi auguro che la mia idea vi piaccia e che partecipiate numerosi!  🙂
 
 
 
La vostra Anfitriona impazzita